Primo marzo. Giornata della Fierezza Massonica

0
367

Primo marzo. Giornata della Fierezza Massonica. Le Case del Goi aperte in tutta Italia, concerto al Vascello

Il primo marzo il Grande Oriente celebrerà la Giornata della Fierezza Massonica aprendo al pubblico le porte del Vascello e tutte le altre Case dei liberi muratori. Un’ iniziativa lanciata da Gran Maestro, Stefano Bisi per creare momenti di incontro e dialogo con la società. Un’occasione, come ha spiegato, per comunicare “la bellezza della nostra plurisecolare opera per l’elevazione dell’Uomo e per il Bene dell’Umanità”, ma anche per rispondere ai tanti pregiudizi e attacchi nei nostri confronti e per farci conoscere. Ma perché proprio questa data? Perché proprio il primo marzo di un anno fa, ha ricordato il Gm, ci fu il triste episodio della visita dei finanzieri dello Scico nella sede del Vascello, disposta dalla Commissione Antimafia. La perquisizione durò 15 ore e al termine vennero sequestrati gli elenchi dei Fratelli della Calabria e della Sicilia. Un atto  arbitrario e illegale e contro il quale il Grande Oriente ha promosso una azione legale su cui si dovrà pronunciare la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, ma  che non ha fermato l’opera dei  Liberi Muratori che, fedeli ai principi di Libertà, Fratellanza ed Uguaglianza e forti dei loro  immensi valori iniziatici, sono andati avanti con forza e vigore, portando avanti anche importanti azioni di Solidarietà.“Dobbiamo far sì che la Giornata della Fierezza Massonica – ha sottolineato il Gran Maestro – diventi una costante per il nostro amato Ordine e l’occasione in cui esaltare il comune senso d’appartenenza alla più alta forma di Fratellanza creata per lo sviluppo e la grandezza dell’Uomo”.

Ma ecco alcuni degli appuntamenti. Il Vascello aprirà i cancelli alle 19. Per l’occasione verranno presentati il libro del Gran Maestro “Massofobia: l’Antimafia dell’Inquisizione” e il volume “Massoneria ed Europa. Trecento anni di storia” a cura di Santi Fedele e Giovanni Greco. E’ prevista la partecipazione dell’on. Daniele Capezzone, del presidente della Fondazione Einaudi Giuseppe Benedetto e di altre personalità.

E’ previsto un intermezzo musicale offerto dalla Loggia Kipling di Roma. Questo il programma: Tosca, Duetto atto primo E lucevan le stelle,tenore e Vissi d’arte, soprano; Turandot, Nessun dorma,tenore; Norma  Casta diva,soprano; Due canzoni napoletane Core n’grato, tenore
Torna a surriento,soprano. Tenore Michael Alfonsi Soprano Cristina Piperno Pianoforte Mirco Roverelli.

Iniziative sono state annunciate  in Liguria, dove il primo appuntamento con l’Open day della Casa Massonicadi  Genova ha già riscosso nei mesi scorsi enorme successo.In  Sardegna: a Cagliari dalle  18,30 alle 22,00 la Casa Massonica aprirà le porte agli  studenti dell’ Università della Terza Età e dove alle 19,00 nella “Sala degli Eventi” il giornalista e scrittore Gianfranco Murtas traccerà una breve storia della Massoneria cagliaritana dal dopoguerra ad oggi; a Sassari l’apertura, riservata per motivi logistici alle famiglie dei fratelli,  è stata fissata tra le 17 e le 19,30; a Iglesias la sede di  via Garibaldi, 42, manterrà il portone spalancato dalle 16,00 alle 20,00 per accogliere  gli Amministratori Comunali, il Sindaco e la Giunta, e gli  Istituti scolastici che sono stati invitati a visitare la casa. Eventi sono stati organizzati anche a Torino dove sarà possibile su prenotazione visitare la sede, a Novara, la cui casa massonica sarà aperta a partire dalle 18 (in via dellArchivio 5.L’ingresso per gli eventi previsti – visita guidata e conferenza – avverrà su prenotazione tramite mail scrivendo all’indirizzo: orientedinovara@gmail.com) . E ancora a Roma, a  Casa Nathan , a Milano , dove sono previste iniziative culturali, a Napoli. In Toscana, a Firenze, dove la Casa dei Liberi Muratori sarà aperta alla cittadinanza con percorsi guidati e si terranno un concerto e un’esposizione di antichi oggetti massonici restaurati; ma anche a Poggibonsi, dove i locali della loggia Arnolfo di Cambio n. 673 verranno aperti al pubblico per la visita alla sede dalle ore 18  alle 20,30 e alle 19 è previsto l’intervento dell’avvocato Mirco Mecacci, che parlerà di “Libertà Di Associazione E Costituzione”; a San Sepolcro (Toscana) Nelle Marche, il Collegio Circoscrizionale ha annunciato l’apertura al pubblico delle due case massoniche degli orienti di Pesaro e Urbino. Per la loggia in via Almerico da Ventura 44, il programma prevede una visita guidata ai templi massonici con gli interventi di Francesco Tenella Sillani, Davide Riboli, Marco Rocchi. La casa massonica di Via Cicognani n. 21/b verrà aperta per visite guidate al tempio e al ricco museo massonico.In Sicilia saranno aperte le case massoniche di Palermo
Ragusa, Siracusa, Campobello di Mazara (Trapani). A Trieste sono state organizzate alcune iniziative, tra cui la presentazione di trelibri nella Casa di Corso Umberto Saba 20., che sarà aperta al pubblico. Anche in Puglia case massoniche aperte.

Per la speciale occasione, è stato realizzato anche un video dal titolo “Conosci il Grande Oriente d’Italia” di poco più di quattro minuti. L’iniziativa è della Presidenza del Collegio dei Maestri Venerabili della Sicilia del Grande Oriente d’Italia. Una gran bella testimonianza, che senza retorica, contribuisce a fare luce sullo spirito che anima ancora oggi, dopo secoli di storia la nostra Comunione.

Il Grande Oriente vuol far conoscere a chi massone non è la propria storia, una storia gloriosa e onorevole, di cui andare fieri appunto. E spiegare qual è la missione straordinaria e bellissima della Massoneria, una missione che vede i liberi muratori dall’inizio dei tempi al fianco dell’Umanità e dell’uomo con lo stile di chi coltiva un ideale etico e lo mette in pratica e di chi sta sempre dalla parte di coloro che fanno gli interessi di tutti e non di pochi e si battono in difesa dei valori fondamentali e non negoziabili, che sono quelli di Uguaglianza, Libertà, Fratellanza.